6 Nazioni, parla Capitan Parisse

“Faremo di tutto per rendere orgogliosi di noi i 73mila presenti”. Eccole, le parole del Capitano della Nazionale alla vigilia del grande match di domani contro l’Inghilterra.

Nel captain’s run di oggi infatti Sergio Parisse ha espresso tutto il suo orgoglio nel sapere lo stadio Olimpico di Roma TUTTO ESAURITO per l’attesissima partita contro gli inglesi.

“Sono orgoglioso che il nostro sport attiri tanta gente, siamo una Nazionale magari non vincente come altre, ma continuiamo a portare pubblico allo stadio e per questo sono contento. Per noi è una responsabilità per fare una grandissima prestazione”.

Il capitano azzurro ha fatto poi alcune considerazioni più tecniche riguardo la sfida in campo che li attende: “Negli ultimi anni spesso l’Italia non è riuscita a ripetersi dopo una grande partita (ricordiamo il 23-21 contro la Francia), offrendo controprestazioni preoccupanti. Contro una grandissima Inghilterra non sarà facile per niente fare bene quanto fatto in Francia. Per noi sarà dunque fondamentale rimanere concentrati sulla partita. Il match sarà molto tattico. Certo, se piovesse potrebbero cambiare molte cose. Secondo me l’Inghilterra all’inizio cercherà di mettere comunque pressione al piede con le palle alte. Non credo che sarà un match tutto esclusivamente fisico. Sono sempre molto esigente con me stesso e so quel che posso dare per migliorarmi. Il confronto con Billy Vunipola? Nel Sei Nazioni ci sono sempre grandi sfide con grandi giocatori. Sarà una vera guerra nei punti di incontro, una partita molto combattuta. E Vunipola è un avversario con cui è un piacere sfidarsi sul campo”.

E in merito alle difficoltà del match Italia-Inghilterra, anche l’allenatore degli avanti della Nazionale, Giampiero De Carli, si esprime così: “Una squadra compatta quella inglese, capace di impattare in modo molto possente. E’ più difficile trovare punti deboli. È l’Inghilterra, e sappiamo bene che grande sfida ci aspetta con gli avanti.  Abbiamo studiato con attenzione le rimesse laterali inglesi, che sono fra le migliori al mondo. Assicuro che cercheremo di metterli in difficoltà”.

Anche questa volta l’Italia si prepara ad affrontare una grande sfida, ben consapevole delle difficoltà che potranno ulteriormente sorgere a causa del maltempo previsto per domani. Ma come ha sottolineato Parisse, il tifo ed il supporto del popolo azzurro all’Olimpico saranno i migliori incentivi per battersi durante tutti gli 80 minuti ed uscire a testa alta da questo attesissimo match.