Champions Cup, Benetton: sconfitta col Racing Métro 92 e zero in classifica

Bernard Le Roux, Racing Métro 92

Bernard Le Roux, migliore in campo nella partita di Champions Cup giocata stasera contro la Benetton Treviso

Esce sconfitta la Benetton Treviso dalla battaglia contro il Racing Métro 92: la squadra di Umberto Casellato resta in partita per tutto il primo tempo, arrestando le avanzate dei francesi e restando attaccata con i denti al risultato. I primi 40′ si chiudono sul 3-6 per gli ospiti.

Nel secondo tempo la musica cambia, il Racing entra in campo col dente avvelenato e riesce subito ad andare in meta, iniziando a distanziare la Benetton.

Al 54′ si fa male Marco Fuser: il seconda linea azzurro portato fuori con il collare, al suo posto entrerà Mat Luamani, numero 20 neozelandese. Intanto il Racing Métro non molla e conquista altri 3 punti dal calcio di punizione di Sexton, molto incisivo dalla piazzola. La Benetton non ci sta a restare a guardare e mette in piedi una buona reazione con Zanni, guadagnando un vantaggio.

I Leoni non vanno per i pali e giocano alla mano, cercando la meta: palla a Ludovico Nitoglia, che vola prima di subire il placcaggio, arriva a sostegno Luamanu con tutta la sua potenza, si arriva nei 5 metri dei francesi, passaggio ancora al romano che schiaccia in meta! Grandissima azione della Benetton, immensa gioia personale per Nitoglia, autore della meta e di una gran prestazione.

Quando siamo al 62′ arriva anche la trasformazione dai piedi di Hayward, che riporta i veneti sotto break sul 10-16.

Quattro minuti più tardi restano a terra due uomini per la Benetton Treviso: botta al costato per Christie e piccolo infortunio anche per Hayward, autore della trasformazione. In una situazione di superiorità numerica, guadagna un vantaggio il Racing, che va per i pali, portandosi sul 19-10. Segnale importante che una squadra come l’RM92 non abbia tentato la meta con due uomini in più, segno di come i trevigiani abbiano messo in difficoltà i transalpini.

Ci proverà ancora la Benetton, cuore oltre all’ostacolo con Zanni e Nitoglia, che insieme a Campagnaro mettono insieme una buonissima prestazione. Peccato non sia sufficiente, e nonostante gli azzurri si meritassero qualche gioia in più, al 74′ Bernard Le Roux spacca letteralmente in due la Benetton e permette alla sua squadra di arrivare alla meta. Sul 10-26 si chiude la partita. Buon Treviso, ma ancora non basta.

Inquadrato a due minuti dalla fine il CT della Nazionale italiana Jacques Brunel, che domani guiderà il primo allenamento che porterà al Test Match con Samoa di Novembre. Segnali positivi da Campagnaro, Nitoglia inspiegabilmente fuori dal giro della Nazionale dopo le ultime brillanti prestazioni con la Benetton.

A fine partita intervistato il Man of the Match, il sudafricano Bernard Le Roux: “Grande partita della Benetton, ci aspettavamo una partita più semplice, ma loro sono stati molto bravi a metterci in difficoltà. Per nostra fortuna abbiamo saputo fare bene e portiamo a casa un’importante vittoria“.

Lo Springboks torna poi su quelli che sono gli obiettivi stagionali del Racing Métro 92: “ora l’obiettivo principale è per qualificarci per i quarti di Champions Cup. Nonostante il periodo che stiamo vivendo in Top 14, vogliamo dare tutto per vincere in Champions Cup“.